giovedì 30 luglio 2009

Coda di Rospo o non Coda di Rospo?

Abbiamo preso questi pesci al mercato...

ma non siamo sicuri, secondo voi e' Coda di Rospo?

mercoledì 29 luglio 2009

Quanto si carica un camioncino?

Ma che domande...
un camioncino si carica tutto quello che si riesce a caricare!
Non in base al peso massimo che puo' trasportare, ma proprio tutto quello che fisicamente si riesce a metterci sopra!

Le signore delle banane sono fortissime...
Sono delle specie di cooperative, uno o due uomini che guidano il camion e un gruppetto di 3-6 donne che raccolgono le banane e poi le portano al mercato per venderle.
Ce ne sono un paio al mercato che quando ci vedono ridono come le pazze perche' le venditrici vicine le dicono 'hey guarda gli stranieri, vendi le banane agli stranieri che le pagano carissime!' e loro rispondono 'ahhh... questi stranieri non le comprano... sta' a guardare!' poi si voltano verso di noi e dicono 'hey straniero! Compra un po' delle mie banane, guarda che belle banane, comprane un casco!' e noi le rispondiamo 'nooo grazie! siamo pieni di banane! a casa nostra ci sono banane di tutti i tipi! ne abbiamo molte piu' di te, anzi se vuoi te le possiamo vendere!' e scoppia una risata generale!
Per la gente del luogo siamo dei pazzi... ci facciamo la spesa da soli, ci cuciniamo da soli, viviamo in mezzo alle risaie, tutte cose che loro non farebbero mai se avessero la possibilita' !

mercoledì 22 luglio 2009

...e la casa cresce

E' proprio bello vedere la casa crescere come un funghetto di giorno in giorno...
Ora alcuni dei muri sono gia' dell'altezza definitiva e su tutte le porte e le finestre stanno preparando per gettare le travi che, come vi avevo detto, qui vengono fatte dopo i muri... cose da matti!

Notate ad esempio il pilastro a destra della porta finestra, quello in mezzo al muro: hanno fatto il muro in mattoni fino a un metro e mezzo di altezza circa, poi hanno gettato il pilastro fino all'altezza dei mattoni usando i due muri come casseri, poi hanno fatto la parte sopra del muro, che nella foto e' piu' scura perche' il cemento e' fresco e i mattoni bagnati, e ora getteranno poi la seconda parte del pilastro... Meno male che non dobbiamo fare una casa a due piani altrimenti mi verrebbe l'ansia!

Le misure e i disegni fornite ai muratori sono state abbastanza rispettate anche se purtroppo, come in tutte le cose, ci hanno dovuto mettere un po' del loro... cosi' hanno 'spostato' di una sessantina di centimetri 7 porte perche' hanno pensato che cosi' potevamo risparmiare un po' di cemento e un po' di ferri da armatura! Naturalmente non gli e' passato per la testa che forse c'era un motivo per cui quelle porte erano state messe li' e non addossate al muro....
E cosi' domenica e lunedi' approfittando del fatto che qui era festa abbiamo controllato un po' le variazioni e gli abbiamo dovuto far buttare giu' un paio di parti di muro per ripristinare le porte dove erano state messe e altre le abbiamo ridotte un po' di dimensioni per far quadrare tutto.
Purtroppo la cabina armadio e il nostro bagno ne risentiranno un po' ma li' il muro era gia' a 4 metri di altezza e le piglie gettate...

Ora stanno iniziando a lavorare sulle terrazze esterne; i cordoli e i basamenti per le colonne in legno delle verande.
Abbiamo anche preso due lavoratori della zona per spostare il terreno in maniera da sistemare le pendenze che, naturalmente, si distinguono per lentezza e pelandronaggine! I primi giorni i muratori li prendevano in giro e questo un po' li stimolava a lavorare ma ora anche loro hanno perso le speranze...
La settimana prossima dovrebbero iniziare ad arrivare i pilastri e le travi principali in legno e cosi' il numero di lavoratori accampati a casa raddoppiera'! ci sara' da divertirsi...

giovedì 16 luglio 2009

Euphorbia Mill Hapa

Ormai disperata dall'impossibilita' di far crescere zucchini e pomodori italiani qui in Indonesia almeno per quest'anno, ho deciso di dedicarmi alle 'piante locali' quelle insomma che si trovano bene con questo clima e che non hanno bisogno di tanti convenevoli... basta piantarle o anche solo appoggiarle per terra e loro crescono! magari con qualche soddisfazione mi verra' voglia di continuare con l'orto !
E allora, ad esempio, ecco questa simpatica pianta che ho scoperto essere un'Euphorbia Mill Hapa che, piantata per terra in pieno sole in mezzo al giardinetto dei Cactus ha dato il via a una bella fioritura che pare durera' per ben 30 settimane!

Sempre che le dolci cagnoline non la distruggano prima!
ci si grattano la schiena sulle spine e poi...
ti guardano con quella faccia come per dire... bhe'? e tu che vuoi?

lunedì 13 luglio 2009

Muratori lampo al lavoro

Dal 2 al 5 luglio hanno fatto tutti i buchi per le fondazioni, naturalmente a mano... lunedi' 6, tornati da Singapore questa era la situazione:

cosi' il 7 luglio e' venuta la Rentokil a fare un trattamento "Anti-rayap" ovvero per uccidere, e fare in modo che non tornino, i brutti e grossi tarli di cui sono infestati tutti i terreni rossi argillosi della zona e, come vedete... il nostro e' proprio un terreno molto rosso e molto argilloso!
Cosi' giovedi' 8, dopo le elezioni presidenziali, i muratori sono tornati al lavoro, e hanno finito tutte le fondazioni continue in pietra di casa e terrazze e lunedi' 13 stavano iniziando a gettare i cordoli:
Ieri hanno iniziato a fare i muri. Naturalmente sempre con gli splendidi Batu Bata' che tanto amiamo... ma questa volta li abbiamo convinti, o forse e' meglio dire costretti, a fare i muri esterni doppi. Naturalmente pero' non siamo riusciti a fargli capire che i muri vanno fatti dopo i pilastri in cemento, niente da fare, non si fidano, non puo' funzionare a loro parere...

Passare da quella che ora e' la nostra cucina (il Joglo di servizio - quello in fondo alla seconda e terza foto) a quella che ora e' la nostra camera da letto (quella in fondo dietro la palma nella prima foto) e' sempre piu' complicato: cordoli da oltrepassare, buchi da saltare, cumuli di sabbia da schivare... ma e' davvero bello vedere 'crescere' la casa giorno dopo giorno.
I muratori sono davvero veloci, anche la Pem e' davvero sconcertata per il fatto che si fermano solo un'ora all'ora di prenzo e basta, poi dalle 6 di mattina alle 5 di sera sono al lavoro. Stanchi? Vi dico solo che l'altra sera quando siamo rientrati alle 6 erano li' che facevano a gara a chi faceva piu' flessioni con un braccio solo!

Iniziata la cova!

Allora, eccoci qua. Ho passato la domenica ad osservare le oche e ora ho capito un po' meglio la situazione... forse...
praticamente, da Sabato hanno iniziato la cova; quindi da Sabato 11 luglio iniziamo a contare i 20-26 giorni che passeranno prima della schiusa! e, se tutto va come sempre, naturalmente noi sul piu' bello non ci saremo... sigh sigh...
comunque, dicevo, da sabato la Bianca ha iniziato a covare.
Poi c'e' un'altra femmina, grigia, che ha deposto le sue uova nello stesso nido, o almeno cosi' presumiamo dal momento che le 11 uova che avevo visto mercoledi' 8 nel nido sono state coperte da un sottile strato di foglie ed erba e sopra di esse ne sono state deposte altre sei; inoltre la grigia e' sempre li' che cerca di andare nel nido, e la Bianca a volte la caccia a volte la lascia covare di fianco a lei...
video
Quindi:
a oggi le uova sono almeno 17, forse di piu' perche' tra le 11 viste mercoledi' e le 6 deposte dopo sul secondo strato magari ne sono state deposte di nuove....
poi, le hanno deposte almeno due femmine, che ora cercano di covare entrambe e ogni tanto si fanno le coccole mentre sono accovacciate entrambe nel nido, e ogni tanto si danno delle beccate senza senso !
e qui e' risultato subito chiaro a tutti cosa voleva dire Mia quando diceva che andavano "divise"!

prossimamente altre foto...

sabato 11 luglio 2009

Un, due, tre... gelato!

A novembre, quando facevamo le valigie, ci sentivamo un po' pazzi per tutte le stramberie che ci stavamo portando dietro... alcune erano piccole e leggere quindi venivano spensieratamente buttate in borsa: pelapatate, schiacciapatate, mezzaluna... altre piu' consistenti (e soprattutto pesanti) necessitavano su grandi comizi sull'effettiva necessita'.
Una di queste e' stata la macchina del gelato; 2 kg e passa, 25x25cm... insomma ne valeva la pena? Bhe, ora possiamo rispondere con certezza a questa domanda: SIIIIIIII!!!!!!
non c'e' niente di piu' bello di un bel e buon gelato fatto in casa in un caldo pomeriggio tropicale!

Il gelato nella foto sembra finto dal colore, ma vi assicuro che e' fatto solo con fragole fresche e scaglie di cioccolato... una delizia!
Quelle piccole macchinette per fare il gelato sono un portento, metti il contenitore in freezer un giorno o due prima, poi versi gli ingredienti, chiudi il coperchio che con il motorino elettrico mescola per mezz'ora e il gioco e' fatto!
Insomma, lo consigliamo assolutamente come oggetto da mettere in valigia! eheheh non se si parte per un paio di settimane in viaggio organizzato, e' chiaro...! pero' qui e' davvero utile; i gelati in Indonesia (Bali e jakarta in parte escluse naturalmente...) sono rischiosi da mangiare, non hanno ben chiaro il concetto che non si puo' scongelare e ricongelare qualcosa per dozzine di volte!
e allora... buon gelato a tutti! e beati voi in Italia che con una passeggiatina potete andare a comprare un bel cono bi o tri gusto! qui solo un gusto per volta! a meno di non mettere un'altra macchinetta in valigia...

giovedì 9 luglio 2009

Uova, uova, uovaaaa!!!!

Nessuno se n'era accorto... ne' io che le andavo ad aprire tutte le mattine per la passeggiatina quotidiana, ne' Pem che le portava buccia della frutta ed altre ghiottonerie, ne' Padi che le portava la pappa la sera... ma... le Oche hanno fatto le uova!!!
Se n'e' accorto Humar, che e' passato a fare un giro a casa e lui di oche ne aveva 400 quindi si puo' dire che e' abbastanza pratico!

Una delle femmine, la Bianca, ha raccolto dell'erba secca e delle foglie di banani e si e' fatta un nido dove man mano sta deponendo le uova.
Di giorno lo chiude, ricoprendolo di sterpaglie, cosi' che non lo veda nessuno, e di notte le cova.
L'erba tagliata l'ho aggiunta ieri per darle un po' piu' di... "materiale da costruzione" mentre quello davanti ai banani e' il nido:
tra le foglie secche si intravedono le uova:
domenica scorsa, quando Humar le ha viste ce n'erano solo due; ora sono gia' 11!!!

ora il dubbio e':
fare come ha detto Mia (la moglie di Roberto che ha gia fatto nascere tanti pulcini da queste oche che prima erano a casa sua) e cioe' dividere ogni mamma con le sue uova in modo che quando nasceranno i primi pulcini le uova non schiuse non restino abbandonate,
o fare come dicono Humar e Padi, cioe' non toccarle e far fare alla natura?
Noi abbiamo optato per la seconda scelta... voi cosa ne dite?

lunedì 6 luglio 2009

I serissimi spot elettorali indonesiani

Bhe' non so se dopo aver visto questo video serve dirlo....


(pubblicita' per le elezioni presidenziali mercoledi' prossimo del partito Golkar di Jusuf Kalla, ora vice presidente)
ma alcuni spot per le elezioni indonesiane sono davvero una buffonata!

domenica 5 luglio 2009

Giornata... 'peluches'!

Passeggiando per uno dei tanti shopping mall di Singapore questo week end ci siamo imbattuti in un negozio davvero carino:

magari esiste da anni dappertutto, non lo so... e' un po' che non compriamo peluches in effetti! Pero' e' carina l'idea, e sicuramente da piccola avrei passato giornate intere dentro un negozio cosi'!
Si chiama Build-a-Bear Workshop e qui non si compra semplicemente un orsacchiotto ma ci si 'costriusce' il proprio peluche.
Ecco il procedimento:
Si sceglie il tipo di peluche, poi si va a questa macchina e si crea un cuoricino che contiene un messaggio, una canzone, un suono, che sara' la 'voce' del nostro peluche
poi si passa alla fase 'riempimento':

e infine si puo' vestire il peluches con mille tipi di vestitini personalizzato o no.
Ci sarei impazzita da piccola, gia' oggi ci siamo stati mezz'ora e non ne abbiamo preso, anzi, fatto, uno solo perche' ne avevamo appena comprati due 5 minuti prima! Chissa' come mai, dopo tanti anni... si vede che oggi era una 'giornata propizia' per l'aquisto di peluches!

sabato 4 luglio 2009

Tornati on-line! - Lavori iniziati

Eccoci di nuovo ! scusate siamo stati 'muti' per un po'! Ma e' che abbiamo avuto davvero un sacco di cose da fare e il tempo manca sempre...

Ora vi aggiorno un po'.
Giovedi' scorso abbiamo tagliato un po' di alberi a casa. Sono venuti un gruppetto di ragazzi armati di motosega e hanno iniziato a tagliare tutte le piante che avevamo segnato con un nastrino bianco. Palme, Mogani, Randu (alberi del cotone) un po' ci e' spiaciuto ma erano davvero in posizioni scomode e le palme rischiavano di rompere poi il tetto per via dei cocchi.
Ecco una delle palme che cade con un grand tonfo facendo saltare i cocchi da tutte le parti:

video

Tagliare gli alberi qui e' un po' come fare una festa. Il rumore della motosega attira gente che arriva a prendere 'pezzi' vari... e cosi' Humar si e' portato via tutti i pezzi di legno piccoli per far fuoco e cucinare da mangiare alla festa che dara' in settimana per la circoncisione del figlio, Padi e' arrivato a prendersi le foglie delle palme per fare delle scopettine che poi sua moglie andra' a vendere al mercato, i taglialegna si sono affannati a bere e mangiare piu' cocchi possibili di quelli rimasti a terra. Mentre la Pem correva a recuperarne alcuni da portare in casa prima che sparissero tutti. E poi, dulcis in fundo, Padi ha estratto il cuore di palma:

quello che tiene in mano e' solo un pezzetto che ci ha tagliato per farci un'insalata; in effetti il cuore di questa palma era lungo un metro circa, lo vadete alla destra per terra, sotto il falcetto.

Appena tagliato e' molto molto dolce, quasi nausenate mangiato nell'insalata, ed infatti loro lo mangiano cosi' a pezzi, come fosse frutta. Poi mettendolo in frigo perde man mano la dolcezza e dopo un paio di giorni e' quasi come quello che si trova in Italia (ciao' non sa quasi di niente...)

I tronchi, una volta abbattuti, sono stati tagliati a pezzi di 3 metri e poi direttamente segati in tavole e paletti sul posto. E cosi' abbiamo capito che cos'e' esattamente questa sorta di mezzo di trasporto fatto in casa che ogni tanto vediamo sulla strada:

E' una sorta di trattore fatto a mano, anzi una sega semovente... sul retro gli hanno saldato una sega circolare per poter 'affettare' direttamente i tronchi una volta abbattuti; servizio completo insomma.

Sabato sono venuti due muratori per iniziare a prendere le misure e hanno usato il legno dei nostri alberi per piantare dei paletti di riferimento.

Tutta la catasta di legno nella foto e' stata ricavata dagli alberi abbattuti.
I muratori sono gli stessi che avevano terminato i lavori l'anno scorso, e devo dire che sembrano abbastanza precisi. Hanno fatto una sorta di recinto attorno a dove ci sara' la casa piantando dei paletti di cocco e poi unendoli con delle tavole messe in bolla in modo da avere un riferimento comune per le distanze e le altezze di tutti i muri. Insomma sembra che stiano partendo in modo abbastanza organizzato e questa e' davvero una cosa buona perche' il progetto e' abbastanza difficile; qui le case sono tutte su uno stesso livello e sono solitamente quadrate o rettangolari, mentre la nostra sara' su piu' livelli (un piano solo ma diverse altezze di pavimento) e con forma a 'L'.
Poi i muratori sono dovuti tornarsene a casa sulle montagne fino a giovedi' dopo perche' quel giorno non andava bene per iniziare i lavori. Giovedi' 2 luglio invece era un giorno consigliato dal calendario javanese per iniziare questo tipo di lavori e cosi', dopo naturalmente aver fatto un piccolo selamatan per chiedere il permesso e la protezione degli spiriti...
abbiamo dato inizio ai lavori.
Ora noi siamo a Singapore per il we... sono proprio curiosa di vedere lunedi' a che punto saranno!
Blog Widget by LinkWithin