martedì 18 gennaio 2011

Regali e... pacchi!

Naturalmente il Natale, soprattutto per via dei regali, sta prendendo sempre più prede ovunque (e poi ci si lamenta della crisi... spendaccioni!) e con i regali s'intende anche il pacchetto regalo, naturalmente!

Per noi il pacco regalo è naturalmente costituito dai due elementi: carta da regalo e fiocco o nastro. E' sempre stato così. Ed era una di quelle cose talmente naturali che immaginavo non sarebbe cambiata mai.
La comparsa dei sacchetti auto-chiudibili con fiocco mi ha un po' lasciato perplessa a dire il vero, però almeno hanno sempre avuto il fiocco o il nastro e l'idea generale di 'imballaggio carino+fiocco' non è stata poi modificata così tanto.

Fino a che siamo venuti in Indonesia.
Ricordo ancora quando, nel più ben fornito negozio della zona abbiamo cercato il nastrino da regali, quello classico da arricciare con le forbici. Niente. Neanche l'ombra.
E neppure i fiocchetti prefatti, o quelli da tirare ai lati che si arricciano da soli... nulla di nulla.

Perplessi, dopo aver acquistato solo la carta da regalo, ci avviciniamo al banchetto dove un paio di ragazze confezionavano i pacchetti. Immaginando che il nastrino sarebbe stato aggiunto da loro durante il confezionamento.
Il sistema di avvolgere il regalo nella carta è diverso dall'inizio alla fine. Lo so, direte voi, quanti modi vuoi che ci siano di fare un pacco? Eppure è così.
La carta qui costa tantissimo, e anche la carta regalo, quindi non ne va sprecato neanche un centimetro, che dico, un millimetro.
L'impacchettamento inizia prendendo e controllando bene le misure e tagliando la carta necessaria di una misura talmente piccola che io non riuscirei neanche a impacchettare un lato del regalo, figuriamoci tutto! Solo da un lato vengono lasciati 3 o 4cm di sbordo rispetto alla dimensione del pacco.
E noi lì, affacciati sul banchetto a guardare la ragazza pensando che non ce la farà mai e che ci toccherà tornare a far la coda alle casse perchè ha tagliato un pezzo troppo piccolo di carta e non riuscirà mai ad avvolgerci il regalo.
Eppure lei sembra sicura di quello che fa.
Inizia ad attaccare con lo scotch un lato della carta ad un lato del regalo e poi ad avvolgerlo terminando con uno, o forse al massimo 2 millimetri, di sovrapposizione della carta. Fiuuuu...! per un pelo! pensiamo noi in attesa degli altri due lati da chiudere.
Poi gira il pacchetto e chiude il fondo, con la stessa precisione millimetrica per cui la carta risulta sovrapposta davvero di pochissimo. Altro che i miei pacchetti con un metro quadro di carta arrotolato due o tre volte attorno a una scatolina minuscola!
Poi c'è il lato alto del pacco, e lì ci sono 4 o 5 centimetri di avanzo, e lei prende le forbici e inizia a tagliare. E allora ti dici, mha, questa è strana, ha fatto gli altri lati senza sprecare un solo millimetro di carta e qui deve buttarne via una striscia così grande! E invece no. Non la taglia via tutta ma solo un pezzetto in diagonale. Millimetrico, natualmente. E poi inizia a girare il pacchetto sopra e sotto e la carta a destra e a sinistra e in un attimo con quei 4cm in più di carta ti tira fuori una decorazione che vale quattro fiocchetti dei miei!!
Carinissimi. E li fanno di mille forme diverse. EEcco quello che ho ricevuto quest'anno, lo definirei un origami-pacchetto:



Mi è quasi spiaciuto aprirlo!

mercoledì 12 gennaio 2011

Danzatrici balinesi

Bali, come dicevamo ieri, è piena di turisti. E anche noi quando ci andiamo ci divertiamo proprio a fare i turisti... massaggi sulla spiaggia, contattazioni per cianfrusaglie alle bancarelle, ecc... Da un lato è un po' strano come effetto perchè parlando la lingua e conoscendo benissimo le strade e i posti, con la macchina affittata eccetera, sembra come quando dal Piemonte si va a fare il Week End in Liguria! Ci fa sentire vacanzieri, e così Cri mentre guida ogni tanto suana un colpetto di clacson senza motivo, così per allegria, e io mi metto accovacciata su un qualche scalino a chiaccherare del nulla con qualche signora locale o a contrattare qualcosa che non comprerò neanche!

Tra una 'turistaggine' e l'altra ci siamo imbattuti in una cena con tanto di balli tipici. Cosa c'è di più turistico di questo? Trovo che la cena con spettacolo sia l'apoteosi del viaggio turistico... non trovate anche voi? Naturalmente non potevamo non fermarci, anche se ne abbiamo già viste a decine!
Vi lascio con un po' di foto delle ragazze danzatrici del Banjar di Shindu Beach a Sanur, Bali...








martedì 11 gennaio 2011

Selamat Tahun Baru!

Seppur con un po' di ritardo eccoci qui ad augurarvi Buon Anno Nuovo, Selamat Tahun Baru!

Siamo stati presi da un vortice, anzi in realtà da un doppio vortice....
in Italia, nei 3 mesi che siamo stati, non abbiamo avuto tempo di fermarci un attimo, e poi, arrivati qui, pensavamo di riuscire abbastanza in fretta a riprenderci i nostri spazi ma... peggio che andar di notte!!
Siamo stati a Singapore per qualche giorno, commissioni su commissioni... non capisco come sia possibile che ogni volta che andiamo a Singapore passiamo il tempo a fare commissioni: vai a prendere il portatile lasciato all'assistenza (che tanto era cimito del tutto ed è stato cambiato), vai a trovare tizio, compra questo e quello, appuntamento con caio... altro che intrammezzo vacanziero prima di passare dal lavoro italiano a quello indonesiano! Bhè, almeno così il fuso orario non si sente neanche! hihihi e poi adesso posso scrivere tutte le lettere accentate che voglio con la tastiera italiana! èèèèè àààà ììììì... è una tale liberazione! anche se ci ho messo un po' a riabituarmi!

Tornando a noi, quando siamo arrivati qui a casa in Indonesia abbiamo trovato gioie e dolori, come sempre...
La casa nuova imbiancata e con serramenti e i la cabina armadi finita è una meraviglia, il Joglo che stiamo ancora usando e il giardino erano in uno stato pietoso!
Nessuno ha tagliato l'erba e ci siamo trovati in una selva oscura, talmente selva che la Pem non aveva per niente voglia di venire fin qua ad aprire le porte e finestre per paura dei serpenti nell'erba alta e così ha lasciato tutto chiuso per settimane!!! non vi dico... in piena stagione delle pioggie!! Vi dico solo che non abbiamo ancora finito adesso di lavare tutti i vestiti, asciugamani e coperte che puzzavano tutti di muffa ed erano inutilizzabili!

2 settimane dopo siamo andati a Bali per festeggiare capodanno, fare un po' di commissioni (ancora!) e comprare un po' di cose per la casa nuova.

-Piccolo intermezzo-
Guardatevi questi due giapponesi che abbiamo beccato a una festa della vigilia:
video
Lei vestita di tutto punto con vestito tipico (mi chiedo quanto ci abbia messo a piegarselo così dietro la schiena e lui tutto elegane a ballare come i matti in una festa di indonesiani e russi con tanto di orecchie da topo luminescenti lampeggianti abbinate ed in tinta!
E non è finita, dopo un po' una signora russa ubriaca è andata a prendere le orecchie lampeggianti della ragazza giapponese, lei subito ci è rimasta un po' male, poi pacatissima si è allontanata dalla festa e dopo un po' è ritornata con in testa delle orecchie da coniglio di peluches! Aveva le 'orecchie di riserva'!!!! Quello che mi chiedo è se le ha comprate a Bali o se se le è portate in valigia dal Giappone insieme al kimono!!
Vivono veramente in un cartone animato... anzi, in un cartone manga giapponese!

Piccola parentesi - Bali in questo periodo è invasa da gruppi enormi di russi cafoni, maleducati e che non sanno una parola diversa dal russo... mha.

Ora chiudo sia la parentesi che l'intermezzo e poi chiudo anche questo post confuso, promesso!

Comunque adesso siamo di nuovo finalmente a casa, ci stiamo organizzando per spostarci nella casa nuova, dormiremo nella camera degli ospiti perchè la nostra non è ancora pronta e soprattutto è senza mobili e stiamo iniziando a sistemare il giardino.
Nei prossimi giorni prometto foto a go-go!
Bacioni a tutti!
Blog Widget by LinkWithin